Logo di PrevenzioneSicurezza.com
Giovedì, 20 Giugno 2019
News

"Il lavoro delle donne tra salute e sicurezza"

fonte www.puntosicuro.it / Eventi e Appuntamenti

05/03/2013 -
Se le donne lavoratrici rappresentano in Italia circa il 40% degli occupati, la diminuzione degli infortuni sul lavoro di questi anni ha interessato più la componente maschile che femminile. Ad esempio nel 2011 i dati Inail indicano una riduzione del 7,0 % per i lavoratori e solo del 5,6% per le lavoratrici. Lavoratrici che, differentemente dai lavoratori maschi, hanno conosciuto nel 2011 anche un sensibile aumento degli infortuni mortali (+15,4%).
Inoltre un sondaggio svolto nel 2009 da parte dell’Agenzia europea per la salute e sicurezza sul lavoro (EU-OSHA) rileva come in Italia gli uomini siano maggiormente informati sui rischi per la salute e sicurezza sul lavoro rispetto alle donne.
 
In riferimento a questi dati e problematiche del lavoro al femminile, il Comitato Donne di AiFOS (Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro) ha organizzato per l’11 marzo 2013 a Carpi (Modena) un convegno nazionale dal titolo “ Il lavoro delle donne tra salute e sicurezza”.
 
Ricordiamo che il Comitato Donne è dedicato a Sheri Sangji, un’assistente di ricerca chimica morta per le ferite riportate a seguito di un incendio in un laboratorio presso la University of California. Gli obiettivi del Comitato sono quelli di dedicarsi alle tematiche delle donne, con riferimento al mondo del lavoro, alle differenze di genere e alle pari opportunità. E di portare avanti un progetto di lavoro, vivo e mutevole, per osservare il mondo in trasformazione considerando e promuovendo la diversità delle donne, in ogni ambito professionale, familiare, individuale.
 
Un approccio alla salute e sicurezza sul lavoro che tenga conto anche delle differenze di genere in Italia è abbastanza inusuale. E questo malgrado alcune evidenti variabili di genere che interessano il mondo del lavoro. Non c’è solo una differenza fisica tra uomini e donne, vi sono condizioni di partenza diverse, modalità percettive e anche differenti vulnerabilità. Sono spesso diversi i ruoli e le attività in cui si concentra il lavoro femminile e maschile, differenze che si ripercuotono anche sui rischi affrontati. Senza dimenticare i carichi di lavoro in ambito familiare che sono generalmente molto differenti tra i due sessi.
È necessario riconoscere tali differenze e adottare un approccio sensibile alla dimensione di genere rispetto alla tutela della salute e sicurezza sul lavoro.
 
Per parlarne si terrà l’ 11 marzo 2013 a Carpi (Modena), a Castello dei Pio, piazza dei Martiri, il convegno nazionale “ Il lavoro delle donne tra salute e sicurezza”.
 
Il convegno, che si terrà tra le 9,30 e le 13,00, affronterà diversi tematiche in relazione al lavoro al femminile.
 
Il programma del convegno:
 
Ore 9.00  Registrazione dei partecipanti
 
Ore 9.30  Apertura dei lavori
- Prof. Rocco Vitale, Presidente dell’AiFOS
- Prof. Maria Cleofe Filippi, Assessore Pubblica Istruzione e Pari opportunità Comune di Carpi
 
Saluti
- Senatrice Isa Ferraguti
- Dott.ssa Marcella Valentini, Assessore Pari Opportunità della Prov. di Modena
- Dott.ssa Barbara Maiani, Consigliera della Parità effettiva della Prov. di Modena
- Dott.ssa Anna Maria Gandolfi, Consigliera della Parità  Prov. di Brescia
- Gianna Morselli, Presidente Associazione VIVERE DONNA Onlus
 
Ore 9.45 Presentazione Comitato Donne
- Dott.ssa Giovanna Alvaro, Presidente Comitato Donne
 
Ore 10.00  Interventi e relazioni
- Dott. ssa Francesca Ferrari, Presidente Commissione Pari Opportunità della provincia di Modena - “Le differenze di genere in una nuova visione del lavoro”
- Dott. ssa Cinzia Frascheri, Responsabile nazionale salute e sicurezza sul lavoro, CISL- L’utilizzo dei DPI in ottica di genere: i risultati di una ricerca finanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
- Dott. ssa Maddalena Vianello, Officina Emilia - Università di Modena e Reggio Emilia - Presentazione del “Progetto Sonia, la meccanica delle donne” e del video “Con la testa, con le mani”
- Dott.ssa Vjera Gutesa, Servizi integrati Assindustria Chieti - Il lavoro delle donne in un momento di crisi economica: formazione e sicurezza
- Dott.ssa Manuela Guidetti, Consigliera Regionale ANMIL e Vice Presidente della Sezione ANMIL di Bologna - La condizione delle donne infortunate tra sicurezza e disabilità
- Prof.ssa Margherita Zanasi, Preside Istituto I.P.S.I.A. “G. Vallauri” - Istituti tecnico/professionali, sicurezza e prospettive dei curricula scolastici in un’ottica di genere
- Dott.ssa Chiara Benagli, Resp. inserimenti lavorativi delle coop. sociali Nazareno
- Dott.ssa Sandra Frigerio, M orphè - I corsi di formazione per operatori assistenziali in contesti con disabilità
 
Ore 12.45  Conclusione dei lavori
- Dott.sa Giovanna Alvaro, Presidente Comitato Donne
 
 
 
 
Per informazioni e iscrizioni:
Sede nazionale   AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - convegni@aifos.it  

Segnala questa news ad un amico

Questa news è stata letta 1857 volte.

Pubblicità

Visite:

© 2005-2019 PrevenzioneSicurezza.com. Tutti i diritti sono riservati.

Realizzato da Michele Filannino