Logo di PrevenzioneSicurezza.com
Giovedì, 13 Dicembre 2018
News

"L’attività di controllo per gli impianti soggetti a VIA"

fonte www.puntosicuro.it / Ambiente

02/05/2016 - Sul sito di  Arpa Umbria sono state pubblicate diverse indicazioni e  schede di autovalutazione in relazione agli adempimenti ambientali e alla valutazione di impatto ambientale.

Attività di controllo impianti soggetti a VIA o a Verifica di assoggettabilità a VIA
 
Riferimenti normativi per il monitoraggio ed i controlli in materia di VIA/Verifica di VIA
D.Lgs. 152/2006 e smi - Art. 28. Monitoraggio
D.Lgs. 152/2006 e smi Art. 29. Controlli e sanzioni
Legge Regionale 12/2010 - Art. 13. Autorità competenti per i monitoraggi, per i controlli e per le sanzioni
 
I controlli di ARPA sono espletati attraverso:
A) Visite ispettive VIA/Verifica VIA (attività periodiche programmate)
 
Le visite ispettive si articolano nelle seguenti fasi:
- Preparazione visita ispettiva con definizione della scheda di verifica ispettiva ( check-list) che dovrà comprende tutte le prescrizioni previste dal provvedimento di VIA/Verifica VIA
- Visita in sito
- Eventuale campionamento di varie matrici ambientali se contestuale alla visita ispettiva:  Valutazione preliminare dell’adeguatezza dei punti di prelievo; Campionamento, analisi e rapporto di prova.
- Valutazione degli esiti della visita e redazione di un rapporto finale inviato all’Autorità Competente (Regione Umbria) e al Proponente.
 
B) Verifica della sottoscrizione del Protocollo di Monitoraggio
 
La sottoscrizione del Protocollo di Monitoraggio VIA tra Proponente e ARPA è obbligatoria, se prescritta, dopo la emissione del Provvedimento di VIA da parte dell’Autorità Competente e prima dell’avvio dei lavori previsti dal progetto.
 
- Tariffazione dell’attività  di monitoraggio
I costi dei monitoraggi/controlli previsti dal provvedimento di VIA sono a carico del Proponente e sostenuti tramite pagamento di bollettino postale ad Arpa Umbria secondo le modalità previste nel tariffario agenziale
 
C) Verifica del rispetto delle prescrizioni
 
Il Proponente deve ottemperare alle prescrizioni contenute nel provvedimento finale di VIA o di Verifica di assoggettabilità riguardante il progetto in esame. Le prescrizioni previste sono sistematicamente riportate nella check-list che Arpa Umbria predisporrà per ogni singolo progetto prima della visita programmatica descritta al comma A).
 
D) Verifica degli autocontrolli previsti nel Protocollo di Monitoraggio Ambientale (PMA)
 
Il Proponente è inoltre tenuto a raccogliere e trasmettere ad Arpa periodicamente i dati dei controlli ambientali previsti dal Protocollo di Monitoraggio per le matrici indicate. ARPA valuta il rispetto delle frequenze e gli esiti degli autocontrolli svolti dal Proponente stesso.
 
 
Scheda autovalutazione Progetti VIA o sottoposti a Verifica di assoggettabilità a VIA
 
Con riferimento alla scheda sotto riportata, redatta da Arpa Umbria, il Proponente può fare un’autovalutazione sul rispetto di alcune prescrizioni di carattere generale previste dal provvedimento di VIA/Verifica di VIA
 
 
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
 
 
Fonte: Arpa Umbria
 
 
NB: Nella pagina web originale è presente una “nota alla lettura e nota legale” che vi invitiamo a visionare preliminarmente all’utilizzo di questi dati.
 

Segnala questa news ad un amico

Questa news è stata letta 635 volte.

Pubblicità

Visite:

© 2005-2018 PrevenzioneSicurezza.com. Tutti i diritti sono riservati.

Realizzato da Michele Filannino