Logo di PrevenzioneSicurezza.com
Sabato, 5 Dicembre 2020
News

"Prevenzione incendi nei luoghi di lavoro: in vista tre decreti sostitutivi del DM 10/3/1998 "

fonte Redazione / Rischio incendio

05/10/2020 - Negli ultimi vent'anni, il Decreto 10 marzo 1998, che continua ad applicarsi nelle more dell'attuazione dell'art. 46, comma 3 del Testo unico di salute e sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/08), ha rappresentato il principale e fondamentale atto normativo per la valutazione del rischio incendio nei luoghi di lavoro e, sebbene non sia una regola tecnica nell'accezione comune della locuzione, fino all'entrata in vigore del D.M. 12 aprile 2019, ha guidato i progettisti nella definizione dei criteri generali di prevenzione incendi per la progettazione delle cosiddette "attività soggette e non normate".
Dopo due decenni, però, anche in conseguenza dell'importante evoluzione normativa che ha caratterizzato tutto il settore della Prevenzione Incendi, (soprattutto a seguito dell'emanazione del D.M. 3/8/2015 "Codice di Prevenzione Incendi"), si è reso necessario allineare anche i contenuti del D.M. 10/3/1998 al nuovo corso dettato fondamentalmente dall'adozione di una metodologia di progettazione della sicurezza antincendi fondata sull'approccio prestazionale.

La Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica del Corpo dei Vigili del fuoco ha attivato una serie di gruppi di lavoro, che hanno visto la partecipazione anche di rappresentanti del Ministero del Lavoro, al fine di elaborare tali contenuti aggiornati. I risultati di tali lavori hanno portato all'elaborazione di tre decreti, definitivamente licenziati nella seduta del Comitato Centrale Tecnico Scientifico per la Prevenzione Incendi (CCTS) del 29 luglio 2020, che dovranno sostituire il DM 10/3/1998.

DM 10/3/1998 da sostituire: di cosa trattano i tre decreti?

I contenuti indicati dall' art. 46 comma 3 del decreto legislativo 81/2008 sono stati articolati nel modo seguente:

1. CONTROLLI DI IMPIANTI, ATTREZZATURE ANTINCENDIO ED ALTRI SISTEMI DI SICUREZZA ANTINCENDIO:

"Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell'art. 46 comma 3 lettera a punto 3 del decreto legislativo 81/2008" (cosiddetto "Decreto Controlli").

2. GSA:

"Criteri per la gestione dei luoghi di lavoro in esercizio ed in emergenza e caratteristiche dello specifico servizio di prevenzione e protezione antincendio, ai sensi dell'art. 46 comma 3 lettera a punti 2 e 4 e lettera b del decreto legislativo 81/2008" (cosiddetto "Decreto GSA").

3. STRATEGIA ANTINCENDIO:

"Criteri generali di progettazione, realizzazione ed esercizio della sicurezza antincendio per luoghi di lavoro" ai sensi dell'art. 46 comma 3 lettera a punto 1 del decreto legislativo 81/2008" (cosiddetto "Decreto Minicodice").
Le bozze dei primi due decreti sono state presentate nella seduta del CCTS dell'11/2/2020, mentre la bozza del terzo in quella del 27/5/2020; infine, a seguito del recepimento di alcune osservazioni degli stakeholder, i testi definitivi sono stati licenziati nella citata seduta del 29/7/2020.

Segnala questa news ad un amico

Questa news è stata letta 88 volte.

Pubblicità

© 2005-2020 PrevenzioneSicurezza.com. Tutti i diritti sono riservati.

Realizzato da Michele Filannino